La nostra storia



Nel 1963, in occasione del centenario della fondazione del CAI, dall’incontro fra appassionati di montagna di Vedano Olona, nacque l’idea di costituire una sottosezione del CAI di Malnate.

In seguito i soci promotori s’impegnarono a costituire la Sezione Autonoma CAI di Vedano Olona.

I principali promotori dell’iniziativa furono Mario Venditti, Romildo Maesani, Giovanni Conterno, Mario Calzolari, Gian Maria Mella, Ettore Zuccoli e il fotografo Dino Cavadini, presso il cui negozio furono accolte le adesioni fino a quando non fu disponibile una sede adeguata.

Per raggiungere le 100 iscrizioni necessarie per l’istituzione della Sezione Autonoma, furono coinvolte personalità note della Vedano del tempo, quali Monsignor Ambrogio Trezzi, parroco del paese e la signorina Stucchi, carismatica maestra elementare.

Raggiunto l’obiettivo, il Comune mise a disposizione della Sezione, non avendo altre proprietà, un locale della Palazzina Civica.

Durante la prima Assemblea fu nominato Presidente l’ing. Giovanni Conterno e fu costituita la segreteria per espletare le pratiche burocratiche.

Le prime gite sciistiche furono gratificate dalla presenza di numerosi partecipanti.

Nella zona di Macugnaga furono organizzati corsi di sci alpino per bambini e adulti e, a causa delle scarse disponibilità economiche dell’epoca, gli istruttori furono soci della Sezione come Tiziani, Franco Larroux, Mario Calzolari, Carlovito Aliverti.

L’attività più tecnica della Sezione cominciò con la partecipazione di alcuni soci al Corso di Roccia del CAI di Varese. Franco Larroux, Mario Venditti, Carlovito Aliverti e Marietto Simonato perfezionarono l’attività di arrampicata sulle pareti del Campo dei Fiori e furono abilitati Istruttori di Sezione.

Furono organizzate uscite sul Pizzo Badile e alle Cime di Musella, escursioni con scalate dolomitiche dal rifugio Padova al gruppo degli Spalti di Toro,

I soci Marietto Simonato e Carlovito Aliverti nel 1983 si spinsero fino in Perù, organizzando una spedizione alpinistica sulla Cordigliera Blanca.

 

Il CAI si occupò di favorire in paese la passione per la montagna; con la preziosa collaborazione degli Istruttori Larroux e Venditti fu organizzata una gita dei bambini di IV Elementare al Parco Gran Paradiso, con pernottamento al rifugio Vittorio Emanuele.

 

LA SEZIONE DEL CAI E’ PROFONDAMENTE RADICATA NEL TESSUTO SOCIALE DI VEDANO OLONA, COME DIMOSTRANO LE COLLABORAZIONI CON L’ISTITUTO COMPRENSIVO (SCUOLE ELEMENTARI E MEDIE) E CON ALTRE ASSOCIAZIONI PRESENTI SUL TERRITORIO.

Leventina, Campo Estivo. 1,2 e 3 luglio 2011